web@jobviaggi.it Lun. Ven. 09,00 - 12,30 / 15,00 - 19,00 035 214359

Altre proposte con tema:

Capodanno in Abruzzo

495

Dettagli

CAPODANNO 2022 NEI CASTELLI ROMANI

€ 520

Dettagli

Capodanno 2022 nelle Marche

490

Dettagli

MERCATINI DI NATALE A MERANO E BOLZANO

37

Dettagli

Emilia Romagna Bellaria

595

Dettagli

Sicilia

Tour Sicilia con minicrociera

Scarica il volantino del viaggio

bus+hotel - pensione completa

RIVIERA DI ULISSE CON MINICROCIERA A PONZA E VENTOTENE

Odissea, il mito di Circe. Storia e natura tra i borghi più belli.

Periodo: dal 22 al 27 aprile 2022 (6 giorni)

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Viaggio in pullman Gran Turismo per l’intero programma
  • Trattamento di pensione completa come da programma (dal pranzo del 1° giorno al pranzo dell’ultimo)
  • Sistemazione in Hotel 3/4 stelle
    • Visite guidate come da programma
  • 1 minicrociera con pranzo a bordo a Ponza e Ventotene
  • Assicurazione medico e bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • mance bevande ed extra in genere;
  • audioguide; ingressi in generale;
  • eventuale tassa di soggiorno se richiesta dal comune in
    cui si soggiorna (da regolare in loco);
  • tutto quanto non espressamente indicato nella voce ” La quota comprende

Prenotazione obbligatoria con il versamento dell’acconto all’atto della prenotazione pari a € 200,00. Saldo 20 giorni prima della partenza.

Quotazione valida solo al raggiungimento di 40 persone

1° GIORNO: CREMONA – SERMONETA

Ritrovo dei signori partecipanti a Cremona in primissima mattinata e partenza in pullman Gran Turismo. Soste facoltative lungo il percorso. Pranzo in ristorante tipico. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita guidata di Sermoneta, borgo medioevale insignito della Bandiera arancione riconosciuta dal Touring Club Italia ai piccoli centri dell’entroterra che meglio esprimono il proprio potenziale storico, culturale e monumentale. Il centro storico tra le viuzze, le botteghe artigiane ed il Castello Caetani roccarforte di Papa Bonifacio VIII e della bella Lucrezia Borgia; il ponte levatoio, la piazza d’armi, le stalle, le cucine, la sala del barone, le camere da letto dette “le camere pinte” per via di alcuni affreschi al soffitto, la cinta muraria e la Torre del Maschio dove risiedeva il Signorotto. Al termine proseguimento in pullman per l’Hotel. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: GAETA / FORMIA / MINTURNO

Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata all’escursione guidata al settore orientale del parco Regionale della Riviera di Ulisse con sosta per la visita di Gaeta e di Formia, della loro costa, dei monumenti e delle aree archeologiche. Gaeta, conserva numerose testimonianze artistiche. La cattedrale di San Erasmo col suo campanile in stile arabo-normanno alto 57 meri; il tempio di San Francesco, in stile neogotico, edificato la prima volta nel 1222 proprio dal santo omonimo nel luogo dove dimorava quando veniva a evangelizzare gli abitanti; il santuario della S.S. Trinità, conosciuto anche come il Santuario della Montagna Spaccata, fondato dai benedettini nell’XI secolo su di una fenditura nella roccia che giunge fin nella Grotta del Turco, creatasi, secondo la leggenda, al tempo della morte di Cristo. Formia sorge nel cuore del golfo di Gaeta, protetta dai venti freddi della retrostante catena dei monti Aurunci, tanto da essere scelta come luogo di residenza da personaggi illustri come Cicerone, che qui ha anche il suo monumento funebre. Essa è ricca di vestigia: il quartiere medievale di Castellone, nucleo originario sorto su un’arce preromana e il quartiere marinaro e commerciale di Mola con la grande torre medioevale; le cisterne romane e i resti archeologici della villa del cavaliere Mamurra a Gianola. Pranzo in ristorante tipico. Minturno visita dell’area archeologica facente parte della pentapoli aurunca, distrutta e poi ricostruita dai romani. Venendo da Formia è visibile l’imponente acquedotto Vespasiano con una lunga teoria di archi possenti che dopo un percorso di 11 km giunge alle sorgenti di Capodacqua. Il Comprensorio archeologico racchiude, oggi, gran parte dei resti della città-porto. Spicca il maestoso Teatro Romano, costruito verso il I secolo d.C. diviso nei tre settori caratteristici accoglieva oltre 4.000 spettatori. All’interno dell’area sono visibili un tratto originale della via Appia, costruito in blocchi di lava basaltica; i resti del Foro Repubblicano, del Capitolium, del Foro Imperiale, del Macellum, delle Tabernae, del complesso termale. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: MINICROCIERA A PONZA E VENTOTENE

Prima colazione in Hotel e trasferimento al porto ed imbarco sulla motonave della Compagnia Blunavy Cruise & Tour srl. Arrivo a Ponza e meteo permettendo possibilità per un bagno nelle acque limpidissime o una passeggiata lungo la costa con paesaggi mozzafiato. Ottimo pranzo di pesce a bordo composto da risotto alla pescatora, gamberoni al guazzetto con patate fritte, acqua e vino. Partenza per Ventotene, al primo impatto l’isola propone l’inconfondibile sapore di “antichità” con i resti che ospita. La sorpresa più singolare la si avrà visitando a pochi metri dalla banchina del molo lo straordinario spettacolo dell’antico porto interamente intagliato nel banco roccioso. Rientro al porto di partenza e trasferimento in Hotel. Cena e pernottamento.

4° GIORNO: TERRACINA / SONNINO

Prima colazione in Hotel e partenza per la visita guidata di Terracina, il centro storico con il Foro romano (la piazza, il teatro, il capitolium) e il duomo e dell’area archeologica del tempio di Giove Anxu, un tempio romano costruito su un’imponente sostruzione del I secolo a.C. sul monte Sant’Angelo, sopra la città, noto anche come monte Giove. Rientro in Hotel per il pranzo. Pomeriggio trasferimento in pullman a Sonnino: nell’entroterra della provincia di Latina, nel basso Lazio, sorge sul Colle Sant’Angelo, a 450 metro slm, circondata dai monti Ausoni, la cittadina di Sonnino, un borgo che ha mantenuto nel tempo le sue caratteristiche architettoniche medioevali. Sorto a cavallo del millennio, Sonnino, proprio per la sua particolare posizione, è stata probabilmente, prima di diventare un agglomerato urbano, un “rifugio” per le popolazioni dell’agro pontino in fuga dalla malaria e dalle invasioni barbariche e saracene dei secoli precedenti. Cena in Hotel e serata con musica dal vivo. Pernottamento.

5° GIORNO: SPERLONGA / ITRI / FONDI

Prima colazione in Hotel e partenza per la visita guidata di Sperlonga (solo esterni), stazione balneare col nucleo antico raccolto su uno sperone a strapiombo sul mare e racchiuso in parte da mura medievali con il museo archeologico e la villa dell’imperatore Tiberio assieme al tracciato dell’antica via Flacca. Pranzo in ristorante tipico. Al termine proseguimento per una breve visita del grazioso borgo di Itri nel cuore dei monti Aurunci; paese natale e baluardo del brigante Michele Pezza, meglio conosciuto come Fra Diavolo. La piccola cittadina, il cuo nome deriva dalla parola latina “iter” ovvero viaggio, fu in diretta connessione con il passaggio della via Appia; Romani e famiglie baronali in epoca medioevale, ne fecero uno strategico punto di osservazione e controllo sino a tutto l’800 quando invece divenne covo di briganti dediti a compiere rapine e furti a discapito dei ricchi signori in viaggio tra queste montagne. Proseguimento della visita a Fondi, uno dei più ricchi e interessanti della provincia di Latina. Custodisce importanti monumenti di epoca romana e medievale e un discreto numero di edifici religiosi. Fondi si trova sulla piana omonima vicina a tre laghi di grande rilevanza ambientale. il Lago di Fondi, il Lago Lungo e il lago di San Puoto. Incorniciata dai Monti Ausoni, che la cingono come se fosse una sorta di muro difensivo naturale, si trova, inoltre, a poca distanza dal Parco Naturale dei Monti Aurunci, area protetta tra le più rilevanti della provincia. Al termine rientro in Hotel per la cena.

6° GIORNO: ABBAZIA DI VALVISCIOLO / rientro

Prima colazione in Hotel e partenza in pullman per l’ Abbazia di Valvisciolo: posta su un poggiolo ai piedi del Monte Corvino e dedicata al protomartire Santo Stefano, l’Abbazia di Valvisciolo è tra i monumenti italiani che conservano le tracce più evidenti e misteriose del passaggio dei templari. Secondo la tradizione, il complesso, caratterizzato dall’austero stile gotico-cistercense, fu fondato nel VIII secolo dai monaci greci basiliani di San Nilo, attivi già a Grottaferrata. L’Abbazia di Valvisciolo è ubicata in una piccola valle per tradizione medievale detta “dell’usignolo” da cui la probabile origine del nome “valvisciolo“. Pranzo in ristorante tipico. Al termine partenza per il rientro a Cremona con arrivo in tarda serata.

La quota comprende

- Viaggio in Pullman Gran Turismo
- Trattamento di pensione completa come da programma (dal pranzo del 1° giorno al pranzo dell’ultimo)
- Sistemazione in camera doppia
- Visite guidate come da programma
- 1 minicrociera con pranzo a bordo a Ponza e Ventotene
- Assicurazione medico e bagaglio

La quota non comprende

- Tassa di soggiorno se richiesta dal comune in cui si soggiorna (da regolare in loco)
- Tutto quanto non menzionato nella voce “La quota comprende”
- Bevande ai pasti
- Mance e facchinaggi
- Ingressi in generale ed audioguide

Quando vuoi partire?

  • dal 22 aprile al 27 aprile 2022 ( 5 notti ) € 725.00
  • SUPPLEMENTO SINGOLA
    135.00€

Costi accessori

Richiedi informazioni per questo viaggio



Commenti per questa vacanza
Non ci sono ancora commenti per questo viaggio
Commenta il viaggio
Effettua il per commentare oppure registrati